Austria: Regole ingresso Emergenza Covid

Aggiornamento del 18.08.2021

L’ingresso in Austria dall’Italia è sottoposto alle seguenti regole, ai fini del contenimento della pandemia di Covid 19.

 

Per i viaggiatori in ingresso in Austria che nei 10 giorni precedenti abbiano soggiornato esclusivamente in Austria o in Albania, Andorra, Arabia Saudita, Armenia, Australia, Azerbaigian, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Brunei, Bulgaria, Canada, Cipro, Corea del Sud, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Giordania, Grecia, Hong Kong, Irlanda, Islanda, Israele, ITALIA, Kosovo, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macao, Macedonia del Nord, Malta, Moldavia, Monaco, Montenegro, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Qatar, Repubblica Ceca, Romania, San Marino, Serbia, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Taiwan, Tailandia, Ungheria, USA, Vaticano e Vietnam, è richiesto:

  • certificato o test, in lingua inglese o tedesca, attestante la negatività al Covid 19. Il test (presentato direttamente o tramite certificato) deve essere stato effettuato nelle 72 ore precedenti l’ingresso nel Paese, in caso di test molecolare, nelle 48 ore precedenti l’ingresso nel Paese, in caso di test antigenico. Se sprovvisti di tale test/ certificazione al momento dell’ingresso in Austria, il test molecolare o antigenico deve essere effettuato nelle 24 ore successive. Per coloro che arrivano in areo da Spagna e Cipro è valido il solo test molecolare PCR ed esso può essere effettuato nelle 24 ore successive l’ingresso nel Paese solo in casi eccezionali. Per ulteriori dettagli, si rimanda alla sezione Mobilità di questa scheda;
  • oppure, certificato, sempre in lingua inglese o tedesca, attestante la guarigione da un’infezione Covid 19 contratta negli ultimi 6 mesi;. Per coloro che arrivano in aereo da Spagna e Cipro tale termine è ristretto a 90 giorni e occorre inoltre che il certificato attestante la guarigione sia stato emesso non prima di 14 giorni dall’insorgere dei sintomi o dalla diagnosi e non prima di 48 ore dalla scomparsa dei sintomi stessi, qualora presenti;
  • oppure, certificato, sempre in lingua inglese o tedesca, attestante l’avvenuta vaccinazione al Covid 19. A tal fine, vengono considerati validi i vaccini autorizzati dall’EMA (Agenzia Europea del Farmaco) oppure elencati nell’Emergeny Use List dell’OMS). Il vaccino deve essere stato inoculato nei 9 mesi precedenti l’ingresso nel Occorre aver completato il ciclo vaccinale. Il calcolo dei 9 mesi decorre dalla somministrazione dell’ultima dose, se il vaccino prevede più somministrazioni. In caso di vaccino monodose, esso è valido a partire da 21 giorni dopo la somministrazione; in caso di più dosi, immediatamente dopo il completamento del ciclo vaccinale. È sufficiente una sola dose anche nel caso in cui si sia contratta una infezione da Covid 19 almeno 21 giorni prima l’ingresso nel Paese o in presenza di prova di anticorpi neutralizzanti prima della vaccinazione.

Permane dunque (se non in possesso di certificazione attestante la vaccinazione o la guarigione dal Covid 19 nei termini sopra indicati) l’obbligo di essere in possesso di un test Covid negativo (effettuato nelle 72 ore precedenti se molecolare, nelle 48 ore precedenti se antigenico, 24 ore se fai-da-te) al momento dell’ingresso in Austria, o di effettuarlo nelle 24 ore successive. Il possesso di test o di certificato di guarigione o di vaccinazione nei termini sopra indicati esonera dalla quarantena, a condizione che si sia stati esclusivamente in Austria o un uno dei Paesi sopra elencati nei 10 giorni precedenti (altrimenti la quarantena va fatta).

Inoltre, dal 9 giugno 2021, in provenienza dai Paesi sopra indicati, chi è in possesso di un test Covid negativo o di certificazione di vaccinazione o di guarigione dal Covid (nei termini ed alle condizioni sopra indicati per ciascuna delle tre ipotesi) e, inoltre, è stato esclusivamente in Austria o in uno dei Paesi sopra elencati nei 10 giorni precedenti l’ingresso in Austria non è più tenuto alla pre-registrazione on line. Chi non è in possesso di uno dei tre attestati di cui sopra (e dunque dovrà fare il test entro le 24 ore) è/o è stato in altri Paesi (diversi da quelli sopra elencati e dall’Austria) nei 10 giorni precedenti è invece ancora tenuto alla pre-registrazione on line, al sito https://entry.ptc.gv.at/, da effettuare nelle 72 ore precedenti l’ingresso nel Paese. La conferma della registrazione viene generata automaticamente dal sistema e deve essere presentata, in formato cartaceo o digitale, su richiesta delle autorità in caso di controlli. In sintesi, le stesse condizioni che esonerano dalla quarantena esonerano adesso anche dalla pre-registrazione on line, ma devono essere possedute al momento dell’ingresso nel Paese.

Le liste di Paesi a rischio o con situazione COVID-19 “stabile” sono oggetto di periodici aggiornamenti da parte delle autorità locali, pertanto si raccomanda vivamente di verificare sempre anche il sito ufficiale del Ministero della Salute austriaco a questo link (in inglese a questo link) e la Gazzetta Ufficiale .
Non è richiesta, lì dove previsto, la presentazione di un certificato medico per bambini fino ai 12 anni di età in provenienza dall’estero, se accompagnati (vale invece per essi l’obbligo di quarantena, ove previsto). Il transito attraverso l’Austria senza effettuare fermate intermedie/ assicurando l’immediata ripartenza è di norma consentito, senza obbligo di registrazione, di test o altra certificazione e di quarantena.

Articoli che potrebbero piacerti

Istanbul è una città che stupisce per la sua atmosfera magica, frutto di una storia millenaria fin dai tempi dell’imperatore Costantino il Grande. Adagiata sulle sponde del Bosforo, vanta un centro storico dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco. Gran Bazaar: è uno dei più grandi e antichi mercati del mondo. Il Grande Bazar di Istanbul conta oltre […]

Barcellona capoluogo della Catalogna, con 2 milioni di abitanti, è la seconda città spagnola per numero di abitanti, dopo Madrid. Il centro storico, con la sua imponente architettura Gotica, offre tranquillità, nonostante nel cuore della città. Mentre la vita pulsa al dinamico ritmo urbano, nei quartieri più moderni. Dove le forme fantastiche dell’arte modernista di […]

I nostri Tour Operator al tuo servizio per la tua esperienza di viaggio senza confini. Clicca e parti.
I nostri cluster: realizza il sogno di un viaggio per le tue esigenze e passioni. Clicca e parti.
Semplifichiamo la pianificazione e la realizzazione di un viaggio di lavoro o per affari. Clicca e parti.
Per il mondo delle agenzie di viaggio. Clicca e fai business con Go World.
Per chi ama i social media. Clicca e sogna il tuo prossimo viaggio.
Non perderti le nostre offerte!

Espressione del consenso al trattamento dei dati personali: Procedendo con la compilazione e con l'invio di questo modulo, Lei acconsente al trattamento dei dati personali da Lei forniti per la finalità e nei limiti indicati nell'informativa privacy del sito, ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679 (GDPR).

Go World S.r.l.
via Canale, 22 - 60125 Ancona
P.IVA, CF 02763050420 R.E.A. AN 213201
Capitale Sociale € 10.000
Premio Turismo responsabile Italiano 2011
ASTOI Fondo di Garanzia ASTOI